Ottimizzazione SEO: Tutto ciò che c’è da sapere su costi e preventivi SEO

La Search Engine Optimization è una attività di ottimizzazione, comunemente indicata con la sigla “Seo” grazie alla quale i siti sono immediatamente rintracciabili perché occupano le prime posizioni nella Serp, ovvero la pagina dei risultati dei motori di ricerca.

Come ogni lavoro, anche la Seo richiede la figura di un professionista del settore che, ovviamente, ha un costo. Premesso che chi decide di optare per l’ottimizzazione Seo del proprio sito, deve considerare la spesa non tanto come un costo quanto come un investimento, se si è qui è perché si ha voglia di capire quanto si può pagare per commissionare un lavoro di ottimizzazione del posizionamento con l’analisi delle parole chiave.

I costi che verranno riportati di ottimizzazione SEO sono esclusivamente informativi e fanno riferimento ad alcuni standard.

In questa valutazione la costante è un migliore posizionamento del proprio sito, però, bisogna anche tener conto di alcune variabili:

  • Esigenze differenti per ogni cliente
  • Obiettivi da raggiungere;
  • Budget a disposizione;
  • Tempo a disposizione;
  • Tipologia di Miglioramento alla quale tendere;

Prima di fornire le indicazioni necessarie sui prezzi, in merito all’ottimizzazione Seo, è doveroso precisare che l’attività esercitata sul sito si basa, più nel dettaglio, su:

  • Modifiche di codici, spesso snellendo e semplificando i procedimenti;
  • Modifiche della struttura;
  • Analisi e valutazione dei contenuti;
  • Analisi di mercato;
  • Analisi dei competitor;
  • Analisi delle diverse parole chiave;
  • Analisi dei Link in entrata e in uscita

Da queste attività di ottimizzazione, ben si comprende che un lavoro ben fatto in ottica Seo, richiede tempo, competenze specifiche, esperienza e professionalità e, quindi, i costi saranno rapportati alla mole di lavoro necessaria, che varia da cliente a cliente perché si basa sulla soddisfazione di bisogni differenti.

Ora, entriamo più nello specifico, nei dettagli economici, valutando i costi indicativi per lo svolgimento dell’attività Seo.

Cosa fa chi lavora con la Seo?

Prima di analizzare i costi indicativi  di ottimizzazione, dobbiamo rispondere ad una domanda precisa e puntuale. “Cosa fa chi lavora con la Seo? “Le aree di intervento dei professionisti del settore sono tante e, in elenco, riportiamo parte di esse, soffermandoci su quelle di maggiore rilievo.

1# Attività di analisi:

Se prima abbiamo fatto una carrellata informativa, ora è necessario soffermarsi sul lavoro di analisi che è fondamentale per garantire il raggiungimento degli obiettivi che ci si è prefissati. In altre parole, è un po’ come una ristrutturazione: si fa una fotografia iniziale, si monitorano gli interventi, per rendersi poi conto del cambiamento e dell’eventuale miglioramento solo a lavori ultimati.

ottimizzazione seo costi, page rank e competitors.

La SEO è un’attività volta a correggere errori e per facilitare il lavoro a Google in modo che possa leggere il sito web con maggiore efficacia.

 

Ma cosa va analizzato? Analisi iniziale ottimizzazione SEO: contenuti, page rank e competitors.

  1. Contenuti: in riferimento ai prodotti o servizi offerti ai clienti del web per capire come muoversi, quale è il target di riferimento destinatario degli stessi, i margini delle offerte proposte e così via.
  2. Page Rank: è il controllo preventivo (prima della “ristrutturazione”) in relazione alla posizione che il sito occupa prima dell’intervento dei professionisti. L’analisi della Page Rank, include anche quella delle keywords utilizzate per scalare la Serp.
  3. Competitors: analizzare la concorrenza sarà determinante per batterla. Non è una banalità ma, al contrario, si tratta di una strategia per valutare gli errori commessi dai competitor (diretti ed indiretti) in modo tale da non ripeterli e, contestualmente, per prendere a modello gli aspetti positivi e sottoporli a miglioramento ulteriore al fine di superare la concorrenza, facendo di meglio e conquistando credibilità ed affidabilità da parte dei motori di ricerca che assegneranno, in base a determinati algoritmi, le prime posizioni della Serp.

Questa è una prima analisi completa, seppur ancora allo stadio iniziale, per stabilire un ipotetico costo dell’attività da svolgere in ottica Seo. Più nello specifico, prima di formulare il preventivo contenente i costi totali ed inclusivi di tutte le attività lavorative, bisognerà effettuare – preventivamente – un’ulteriore approfondita valutazione.

2# Analisi delle Keywords

Dai risultati della prima valutazione analitica, dovrà essere messa in pratica un’altra attività, ovvero la ricerca di quelle parole che sono utilizzate come parole chiave. Dopo aver individuato i termini utilizzati per tendere al raggiungimento del posizionamento migliore, bisognerà:

  1. Stilare un apposito elenco di Keywords: le parole chiave ovviamente devono essere in linea con i contenuti gestiti dalla pagina web che si intende posizionare in modo migliore nella Serp e ne verranno selezionate alcune che finiranno in un elenco
  2. Verificare il numero di ricerche effettuate: con appositi sistemi, dovrà essere verificato per ogni parola chiave posta in elenco il numero di ricerche che gli utenti ha effettuato, al fine di scegliere le migliori, per l’attività da svolgere (“interventi di ristrutturazione”).
  3. Selezionare le migliori keywords: dai risultati ottenuti, si dovranno rilevare le migliori parole chiave con le quali si deciderà di posizionarsi e con cui avviare il lavoro correttivo della Seo

3# Analisi degli errori

Abbiamo già fatto presente che l’analisi degli errori potrebbe diventare addirittura più importante rispetto a quella dei fattori positivi, semplicemente perché permette di identificare cosa c’è che non va ed aggiustare il tiro. I possibili errori sono tantissimi e vanno dalle pagine non accessibili, non fruibili, al famoso “404” che almeno una volta nella vita è capitato a tutti, il mancato utilizzo del “canonical” che rende le pagine non originali ma duplicate e, altro esempio, i link sbagliati che rimandano a indirizzi non esistenti o non raggiungibili.

Particolare attenzione, tra l’altro, deve essere riservata alla valutazione della velocità di caricamento delle pagine per la quale va aperta una parentesi.

Lo sapete qual è il tempo massimo di attesa da parte di un utente per aprire una pagina?

Ve lo diciamo noi: deve caricare in massimo 4/5 secondi

Questo è fondamentale per comprendere perfettamente l’importanza dell’ottimizzazione seo che ha un sito veloce ai fini della valutazione da parte dei motori di ricerca e dell’assegnazione di una buona posizione nella Serp. Pertanto, un sito lento è quello che “consegna” letteralmente i clienti nelle mani dei concorrenti. Analizzare il tempo che una pagina ci mette per caricare è un’altra operazione fondamentale dalla quale un professionista Seo non può prescindere.

4# Attività di ottimizzazione

Il lavoro di ottimizzazione “abbraccia” diverse aree e richiede interventi sia sulla parte strutturale del sito sia sul linguaggio HTML, così come anche sui contenuti, siano essi testuali oppure relativi ad immagini. Per questo motivo, il sito dovrà essere ottimizzato nella sua interezza e nulla dovrà essere lasciato al caso. Il professionista che si occupa di migliorare le prestazioni di una pagina, dovrà effettuare interventi di ottimizzazione di:

  1. Tag “Title”: è il titolo con il quale si presentano le varie pagine che compongono il sito e che sarà elemento fondamentale per attirare l’attenzione dell’utente ed indirizzarlo alle pagine del sito.
  2. Tag H1, H2, H3: questi parametri sono utilizzati per indicare le modalità di sviluppo e di visualizzazione e le componenti strutturali dei paragrafi contenuti all’interno del sito e vengono utilizzati come tag ed abbinati in base all’importanza che ha un determinato testo.
  3. Meta descrizione: l’ottimizzazione di questo parametro è fondamentale perché la meta description è un po’ un biglietto da visita, in quanto è la parte descrittiva che ritroviamo sotto il link al sito che ci compare come risultato nella Serp. In pratica, è una sorta di presentazione delle pagine che l’utente andrà a consultare.
  4. Meta tag: anche tutte le parole “guida” relative agli argomenti trattati e che compaiono nei contenuti devono essere ottimizzate in ottica SEO e, al di là della piattaforma utilizzata come CMS, i meta tag dovranno essere raggruppati in un’apposita sezione loro dedicata.
  5. Immagini: la stessa procedura di ottimizzazione dovrà riguardare le immagini alle quali viene affidato un grandissimo potere comunicativo, proprio perché considerate particolarmente esplicative. Per tale motivo, sarà necessario che il professionista si occupi anche di fornire una precisa descrizione al fine di garantire l’ottimizzazione in ottica Seo anche delle immagini utilizzate.
  6. Ottimizzazione Contenuti testuali: i contenuti testuali dovranno essere di valore, dunque sempre originali, aggiornati continuamente e caratterizzati da una giusta presenza di parole chiave che saranno strategiche per essere captate dai motori di ricerca. Google, in base agli ultimi algoritmi utilizzati per assegnare le posizioni ai siti nella pagina dei risultati, predilige testi lunghi, il più possibile completi perché presuppone che solo un testo ricco è frutto di un approfondimento importante che permette di soddisfare tutte le esigenze ed i bisogni informativi degli utenti.

5# Backlink: la strategia per migliorare il posizionamento

Altra attività fondamentale di ottimizzazione che il professionista dovrà svolgere fa riferimento ai link in entrata più comunemente chiamati Backlink provenienti da siti web esterni che fungeranno da valore aggiunto alla pagina che lo riceve e incoraggerà il motore di ricerca a valutare con un’autorità maggiore le pagine che le ricevono se li stessi sono ovviamente di valore.

link da fonti credibili, affidabili ed autorevoli

Ricevere link da fonti credibili, affidabili ed autorevoli che, quindi, in un certo senso “raccomanderanno” agli utenti le consultazioni delle nostre pagine facilitandone il posizionamento..

 

Nel caso di Link non ritenuti di valore subiremo l’effetto contrario quindi appena individuati devono essere disconosciuti in modo da non ricevere penalizzazioni da Google.

Sei interessato ai backlink e capire come funziona questa tecnica? Clicca su SEO-Off site

6# Gli strumenti di Google

La relazione che il sito instaura con il più famoso ed utilizzato motore di ricerca al mondo, è fondamentale per l’attività di ottimizzazione SEO e per garantire un migliore posizionamento delle pagine alle quali ha lavorato il professionista che, a tal fine, dovrà:

Realizzare una Site Map ed inviarla a Google:

Non è un caso che, chi si occupa di Seo, “comunichi” direttamente con Google che, spiegato in modo molto elementare, richiede una sorta di mappa del sito per inviare allo stesso i suoi bot (chiamati anche “spider”) ai quali affida il compito di sezionare le varie pagine web, esplorarle e valutarle per restituire al motore di ricerca determinati risultati, in base ai quali si determinerà in merito all’assegnazione della posizione nella Serp.

Google Search Console:

Provvedere all’inserimento del sito nella Google Search Console: per rendere più semplice il lavoro ai motori di ricerca chi si occupa di SEO sa bene che importanza riveste il fatto che anche la Site Map dovrà essere indicizzata per restituire tutte le informazioni necessarie su come il sito è strutturato.

7# Attività di controllo post – ottimizzazione SEO

Ogni sito, anche una volta ottimizzato, ha bisogno di essere sempre controllato per verifiche puntali, seppur periodiche, delle sue prestazioni e della sua attività in rete. Per questo motivo, il professionista che seguirà il committente per migliorare il posizionamento del sito nella Serp, avrà il compito – oltre che il dovere – di controllare l’andamento delle pagine e la loro indicizzazione, fornendo indicazioni al suo cliente più o meno ogni due mesi. Da questa attività, saranno rilevati dati utili che costituiranno il “fine lavori” e la valutazione delle differenze rispetto alla fase precedente all’intervento degli esperti. Insomma, il monitoraggio sarà la fotografia del “dopo” e la considerazione degli obiettivi raggiunti sulla base dell’analisi del “prima” per come abbiamo indicato.

In Conclusione quanto costa la SEO?

Tutto ciò che abbiamo detto sin qui, è stato indispensabile per far capire che la SEO è un’attività che si sviluppa in base a diverse valutazioni rilevate da analisi preventive, per la quale ci vuole tempo, pazienza e, soprattutto, grande impegno. Le macroaree di intervento sono state tutte riportate al fine di considerare un’attività SEO completa, il costo della quale dipenderà però da ciò che il cliente richiederà e sarà stabilito in base al lavoro che ci sarà da fare ed alla concorrenza che ci sarà in quella fetta di mercato nella quale si opera.

Costi SEO: da quanto parte un preventivo?

Esiste un costo medio per le attività indicate che parte da tremila euro, somma giustificata ampiamente dalla necessità di un lavoro certosino e da interventi mirati a correggere errori commessi.

Ricapitolando, chi si occupa della SEO potrà occuparsi di:

  • Analizzare il sito;
  • Monitorare e migliorare le prestazioni;
  • Rilevare i risultati;
  • Creare nuovi contenuti sempre originali;
  • Aumentare il traffico organico;
  • Gestire la stesura di articoli attinenti il tema; trattato (SEO Copywriting);
  • Inserire tag;

Sarà più facile sintetizzare queste attività in in monte ore per avere un preventivo.

Per ogni ora di sviluppo, analisi e ottimizzazione SEO committente pagherà:

  • Minimo 50,00 euro

  • Massimo 180,00 euro

La forbice dei costi si può stringere o allargare in base alla professionalità del consulente SEO, alle sue competenze ed alla sua preparazione.

Hai bisogno di aumentare il traffico in entrata sul tuo sito web? Clicca su “Consulente SEO

Costi consulenze SEO: i pacchetti

Ogni cliente deciderà:

  • quanto tempo dedicare agli interventi sul proprio sito;
  • il budget da investire
  • Il termine (breve, medio e lungo periodo) in cui raggiungere gli obiettivi.

In tale contesto, la consulenza Seo potrà essere inquadrata con un pacchetto purché vi sia un’attività costante di minimo sei mesi con dei costi più accettabili.

Costo SEO mensile di minimo 300,00 euro

Nuovo sito SEO oriented costi

Nuovo sito SEO oriented: nel caso in cui si debba costruire un sito partendo da zero, la questione è diversa ed il cliente potrà optare per la realizzazione ex novo di un progetto che, alla fine, risulterà già ottimizzato per i motori di ricerca e già identificabile e rintracciabile dagli utenti.

Creazione sito web ottimizzato seo costi iniziali

La realizzazione di un sito web ottimizzato SEO richiede molto lavoro che a primo impatto risulta invisibile ma con il tempo ci regalerà molto traffico in entrata

La creazione di un nuovo sito da parte del professionista include attività diverse che elenchiamo di seguito:

Ottimizzazione SEO per:

  • Testi
  • Immagini
  • Tag
  • Titoli
  • Meta descrizione
  • Parole chiave

Ottimizzazione SEO Nuova grafica:

  • Personalizzata
  • Concordata con il cliente

Scelta piattaforma ottima per la SEO:

  • CMS (WordPress, Jomla, Prestashop)
  • HTML5 (Landing page)

Ottimizzazione SEO Google Tools

  • Creazione Sitemap e invio motori di ricerca scelti
  • Invio sitemap a Google Search Console ma anche altre altre console dei motori di ricerca
  • Aggiunta codice di monitoraggio Google Analytics
  • Creazione file robots.txt

In questo caso, cambia la tabella dei costi Seo che si modella su nuove richieste e bisogni.

Costi SEO – Creazione ed ottimizzazione nuovo sito A seconda del sito da realizzare si va da preventivi di 3.000 euro a quelli di 6.000 euro.

Hai bisogno di un sito web SEO Oriented?? Clicca su realizzazione siti web professionali

Nel caso in cui, invece, si debba realizzare un e-commerce ottimizzato SEO il prezzo è destinato a salire perché le variabili in gioco aumentano e consequenzialmente aumentano le ore di lavoro, la difficoltà e i costi dell’ottimizzazione SEO.

È chiaro che sono tanti coloro che magari, si cimentano nella SEO ed offrono ai clienti servizi a prezzi anche molto più bassi. Come in ogni cosa però, la qualità e la professionalità hanno costi differenti dall’attività svolta da principianti.

Come abbiamo già fatto presente all’inizio, l’ottimizzazione SEO richiede tempo, pazienza ed impegno ma deve essere considerata un investimento vero e proprio, che darà i suoi frutti piano piano. Un professionista della SEO è definito tale perché ha studiato le tecniche e le strategie ed ha acquisito competenze ed esperienze specifiche, fondamentali per lo svolgimento di questa attività.

Costi ottimizzazione SEO listino completo indicativo:

  • Ottimizzazione SEO sito web esistente tra 50,00 Euro e 180,00 Euro all’ora
  • Realizzazione sito web dinamico OTTIMIZZATO SEO  tra 3.000,00 Euro e 6.000,00 Euro
  • Ottimizzazione SEO Off-site, analisi progetto completo di report dettagliato 300,00 Euro
  • Ottimizzazione SEO Off-site, disconoscimento link in entrata tra 50,00 Euro e 180,00 Euro all’ora
  • Ottimizzazione SEO Off-site, Acquisto campagna Guest Post completi di servizio editoriale e Backlink a partire da 500,00 Euro

Fattori determinanti per il successo del progetto lato SEO

Un esperto di SEO sa bene che, ai fini della riuscita e del successo di un sito concorrono diversi fattori tra cui:

  • Contatto costante e diretto con il committente;
  • Accogliere richieste del cliente;
  • Valutare le priorità;
  • Analisi di mercato e dei concorrenti diretti ed indiretti;

In un preventivo devono essere valutati i punti sui quali si deve intervenire perché non è detto che ogni cliente abbia bisogno di tutto.

Hai bisogno di agenzia seria ed affidabile che ti segua? clicca su “web agency pisa

Pertanto, ogni preventivo dovrà essere personale e personalizzato e, per quanto il range dei costi, è quello riportato, va considerato che lo stesso è sempre indicativo.

In conclusione i costi della SEO sono giustificati e hanno un ritorno?

Senza ombra di dubbio i costi della SEO sono giustificati e ti regaleranno un buon fatturato senza ombra di dubbio se ti affidi ad un professionista o ad una agenzia SEO seria ed affidabile.

Ipotizziamo un il cliente tipo che vuol vendere il suo prodotto/servizio tramite internet la pubblicità a pagamento con budget medio per le ADS di Google di Euro 2.000/mese che ci regala 3.000 Click con un Roi del 1% (Return on investment) che ci porta 30 vendite mensili.

Investendo la metà della somma nella SEO (1.000 Euro) potremmo ottenere anche 10 volte di più del traffico ovvero 30.000 Click appartenete sempre alla stessa nicchia di mercato alla metà del prezzo. Viene da se che se il Roi si attesta al 1% e da 3.000 Click passiamo a 30.000 otterremo consequenzialmente da 30 vendite mensili a 300 vendite mensili. Mica male vero??

Se punti al successo e hai l’obiettivo di posizionare il tuo sito il più in alto possibile nella Serp, investi sulla ottimizzazione SEO, sull’esperienza e sulla competenza.

Contattaci e chiedi il tuo preventivo SEO personalizzato, modellato sulle tue richieste.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *