Strategie di SEO

Che cos’è la SEO?

La Search Engine Optimization (SEO) è l’ottimizzazione per i motori di ricerca web e viene usata  per ottimizzare le pagine web e il loro contenuto in modo che siano facilmente individuabili dagli utenti che cercano nelle loro ricerche sul web termini pertinenti al tuo sito, quindi ha lo scopo finale di posizionare più in alto possibile il contenuto/articolo nella SERP (pagine dei risultati dei motori di ricerca) di Google e di tutti glia altri motori di ricerca.

Da tutto ciò detto è evidente che un contenuto ben posizionato avrà maggior possibilità di essere letto e di conseguenza portare traffico sul sito.

La SEO non è qualcosa di astratto ma è un insieme ben preciso si strategie da attuare quando pubblichiamo contenuti in un sito, andiamo a scoprire quelle più importanti da tenere sempre in considerazione per ottimizzare al massimo un contenuto web.

Se vuoi approfondire l’argomento prova a leggere: SEO SIGNIFICATO

1° Strategia SEO: L’intento di ricerca dell’ utente detto Search Intent

La search intent è un aspetto molto importante da prendere in considerazione quando Si scrivono contenuti per il web.

L’intento di ricerca (search intent) è il motivo per cui un utente fa una ricerca sui motori di ricerca, e quasi sempre essa è una ricerca è molto specifica e mai astratta, infatti la search intent è il motivo per il quale quindi un utente ha deciso di fare una certa ricerca su un motore web.

Creare contenuti che rispondano esattamente all’intenzione di ricerca di un utente è una strategia molto importante per la SEO e quindi per aumentare la visibilità di un sito e di conseguenza le visite.

I motori di ricerca solo dopo aver capito il vero intento di ricerca di un utente mostra i siti che hanno più probabilità di essere adatti per quelle specifica richiesta.

Per esempio se un turista cerca un alloggio a Roma, non digiterà in Google “Roma” ma digiterà “Hotel a Roma”; quindi se offriamo questo tipo di servizio dobbiamo trovare parole chiavi (a lunga coda) che portino il nostro contenuto a posizionarsi nelle prime posizioni della SERP, quindi nel sito bisogna creare pagine/contenuti che rispondano esattamente alle domande dell’utente.

La singola parola chiave quindi non basta per un ottimo lavoro si SEO, perché essa è molto poco specifica e porta con sé tante e diverse intenzioni di ricerca e domande di ricerca (query), ma bisogna concentrarsi e lavorare su specifiche ed esatte intenzioni di ricerca.

Strategie SEO la search intent

La search intent in sostanza è l’intento di ricerca che l’utente utilizza quando effettua l una ricerca su google o altri motori di ricerca.

2° Strategia SEO: Scrivere Contenuti evergreen

Tra i tanti aspetti da prendere in considerazione per un ottimo lavoro di SEO ovviamente ci sono anche i contenuti, e tra questi rientrano quei contenuti sempre utili e che suscitano sempre l’interesse di un utente, cioè gli articoli evergreen i quali danno un’ottima spinta per aumentare il posizionamento di un sito sulla SERP di un motore di ricerca.

I contenuti evergreen sono quei contenuti che danno importanti informazioni su un determinato argomento e sono sempre attuali e quindi verranno cercati sempre dagli utenti e con il passare del tempo questo tipo di contenuto riesce a scalare posizioni nella SERP di Google e quindi migliorare il posizionamento e porteranno tanto traffico organico ad un sito anche dopo tanto tempo dalla loro pubblicazione.

Sei interessato al parere di un professionista?? Clicca su Consulente SEO

Quali sono i migliori contenuti evergreen?

Sono gli articoli che restano sempre validi nel tempo e che affrontano tematiche generali che cambiano poco o nulla nel tempo.

  • I tutorial, essi anche dopo mesi o anni verranno sempre letti.
  • Le guide. Immagina di scrivere un contenuto che parli di una città, esso sarà sempre attuale per gli utenti che cercano informazioni magari su determinate piazze da visitare in quella città.
  • Articoli istruttivi, per esempio articoli che parlano di un determinato argomento oggetto di studio scolastico ( per esempio la vita di uno scrittore oppure una una battaglia storica).
  • Faq, per esempio le domande sugli aspetti di un’attività.

Alcuni consigli per far sì che un articolo evergreen sia sempre performante:

  • Aggiornarlo se su l’argomento trattato ci sono notizie nuove
  • Cancellare eventuali informazioni divenute troppo obsolete
  • Evitare di mettere la data all’articolo.

3° Strategia SEO: Sito ottimizzato per i dispositivi mobili

Ormai la maggior parte delle visite ad un sito web e le ricerche su Google avvengono tramite dispositivi mobili (soprattutto smartphone e tablet ) che hanno una risoluzione video ovviamente molto diversa dai PC fissi e quindi avere un sito ottimizzato per i dispositivi mobili è fondamentale in termini di SEO.

Dal 2016 Google ha introdotto il concetto di mobile first, con il quale valuta i siti soprattutto facendo riferimento alla loro versione mobile, quindi un sito non ottimizzato in modo professionale per i dispositivi mobili viene fortemente penalizzato in termini di ranking e di posizionamento.

Vuoi creare il tuo nuovo sito ottimizzato seo e per i dispositivi mobile? Clicca qui

Come ottimizzare il sito per i dispositivi mobili? Con il design responsive.

Con il design responsive (design reattivo) un sito è capace di adattarsi in base al dispositivo che l’utente sta usando per navigare sul web.

Quindi per migliorare la visibilità di un sito è fondamentale creare un sito responsive che è in grado di offrire una perfetta visualizzazione di esso indipendentemente dal mondo i cui l’utente navighi sul web.

La crescita dei dispositivi mobili (smartphone, tablet e notebook) è in costante aumento ogni anno, e non avere un sito responsive significa essere danneggiati in modo moto drastico dal punto di vista della visibilità del proprio sito.

4° Strategia SEO: Ottimizzazione per la ricerca semantica

Negli ultimi anni la semantic SEO è divenuta una strumento indispensabile per ottimizzare i siti e aumentare la loro visibilità e il loro posizionamento sui motori di ricerca.

Che cos’è la semantica o SEO Semantica?

La seo semantica è la tecnica che studia il significato delle parole e degli insiemi delle parole in una determinata frase e contesto analizzare come sono relazionate tra loro.

Google non analizza più le singole keywords ma le relazioni tra le keywords e la loro importanza nel contesto del contenuto in cui sono inserite, tutto ciò per valutare in modo molto approfondito se il contenuto risponde esattamente alle richieste di un utente e quindi proporlo.

Quindi per l’ottimizzazione SEO, il lato semantico va tenuto in forte considerazione affinché i contenuti vengano consigliati a sempre più utenti e quindi aumentare il traffico del sito.

semantica seo strategia

La seo semantica aiuta il motore di ricerca a comprendere i contenuti del sito e a fornite il contenuto più adatto a l’intento di ricerca a l’utente.

Come ottimizzare la ricerca semantica?

Principalmente usando tre strategie, che adesso andremo ad analizzare.

  • Inserimento dei dati strutturati (structured data). Essi sono delle informazioni (dati) aggiuntivi che immettiamo nel contenuto di un articolo per fare in modo che Google abbia più dati a disposizione per capire esattamente il testo e il suo contenuto. Possono essere per esempio una recensione, il nome di un prodotto oppure un tempo di cottura per la preparazione di un dolce.
  • Bisogna scrivere per le persone e no per Google. Spesso si fa l’errore di scrivere in modo troppo tecnico e quasi meccanico solo per rispettare le regole della SEO per esempio provocando una sovrabbondanza di keywords. Tutto ciò è sbagliato poiché Google premia sempre gli articoli che sono rivolti alle persone per soddisfare una loro ricerca. La SEO è importante ma ricordiamo che l’articolo avrà successo se propone ciò che cerca un utente.
  •  Risolvere il problema dell’utente. Chi fa ricerche su Google è perché ha bisogno di sapere qualcosa, di trovare una soluzione per un problema. Quindi un contenuto deve dare sempre la risposta ad un problema e non essere vago o astratto.

5° Strategia SEO: Ottimizzazione per Google Discover

Google Discover grazie all’Intelligenza artificiale riesce a selezionare le notizie che possono più  interessare ad una persona , e quindi crea un flusso di notizie che consiglia all’utente, il tutto basato sullo storico delle ricerche effettuate e dai siti più letti da parte dell’utente.

Queste notizie verranno viste dall’utente all’apertura della pagina Google, questo servizio è presente sui dispositivi mobili.

Quindi è ovvio che ottimizzando i contenuti per Google Discover la possibilità che essi vengono letti diventa molto più alta, e quindi dal lato SEO e dal lato visibilità è fondamentale lavorare su questa ottimizzazione.

Google discover è un servizio legato a Google assistant e al mondo degli smartphone. Le notizie mostrate sono proposte in base a l’utente, età, interessi, ricerche effettuate di recente ecc.. ecc..

Come ottimizzare i contenuti per Google Discover?

La miglior strategia per ottimizzare i contenuti su Google Discover è quello di usare immagini nei tuoi contenuti.

Poiché su Google Discover le notizie/gli articoli vengono consigliati usando immagini, avere immagini ben fatte e accattivanti che attirino un utente, aumentano di tantissimo la possibilità che l’utente clicchi sul tuo articolo/contenuto.

Oltre all’immagine anche il titolo deve attrarre l’utente a cliccare sull’articolo, e ovviamente non deve mai mancare un contenuto di qualità, utilissimo affinché Google proponi con Discover il tuo articolo.

7° Strategia SEO: Fornire un’esperienza utente positiva

La famosa User Experience è fondamentale per un sito ed è essa si identifica come l’esperienza che prova un utente quando va su un sito e ovviamente questa deve essere un’esperienza positiva.

In questo periodo di pandemia dovuta al Covid-19 le persone hanno cambiato le loro abitudini di vita e sono aumentati tantissimo gli acquisti online e abbiamo registrato il boom di siti e-commerce e questa tendenza non diminuirà nel 2021 anzi dovrebbe continuare ad aumentare.

Quindi per far sì che gli utenti che arrivino sul tuo sito rimangano e magari diventino tuoi clienti è fondamentale che il sito fornisca un’esperienza positiva di navigazione al potenziale cliente.

Come aumentare l’user experience?

  • Per gli e-commerce è fondamentale avere un sito organizzato bene e facile da navigare in modo che l’utente possa trovare facilmente il prodotto che desidera comprare.
  • La velocità di apertura di un sito e delle sue pagine. La velocità influisce sulla SEO, ed essa è un fattore di posizionamento diretto sul motore di ricerca di Google ed in più l’esperienza negativa riguardo la velocità fa sì che gli utenti lasciano quasi subito il sito. Quindi la velocità di caricamento è fondamentale per la User Experience.
  • La presenza del SSL, che è un protocollo di sicurezza per gli acquisti effettuati online.
  • Ottimizzazione del sito per dispositivi mobili, poiché la maggior parte del traffico arriva da questi dispositivi.

8° Strategia SEO: Integrazione del marketing omnicanale

Che cos’è la strategia seo marketing omnicanale?

La strategia seo marketing omnicanale è l’insieme delle strategie che fanno sì che un marchio sia presente in diversi canali di comunicazione (social, blog, riviste ed etc) per fare il modo che un potenziale cliente abbia diverse possibilità di venir a conoscenza di un prodotto e soprattutto diverse opzioni di acquisto e quindi può scegliere quella più comoda in base alle sue esigenze.

Lavorare per migliorare la visibilità su tutti i canali a disposizione è una delle migliori azioni che esistano per aumentare i clienti e le vendite e la conoscenza del proprio brand.

Senza dimenticare l’importanza dell’email marketing che è un altro canale importante per le vendite ma anche per far si che gli utenti visitino i contenuti e le pagine di un sito che ovviamente devono essere sempre ottimizzate in ottica SEO.

E i vari canali che si usano non sono mai sganciati tra loro ma sono legati nella strategia di marketing omnicanale, poiché per esempio un post su Facebook può portare utenti al sito, così come un articolo di un blog può portare i lettori alla pagina Instagram.

Vuoi attivare una campagna di advertising professionale? Clicca su Google ADS

Considerazioni finali sulla SEO

Le otto strategie elencate sono fondamentali per ottimizzare i contenuti web e aumentare quindi la visibilità e il traffico su un sito o una pagina web ed esse vanno incluse in tutte le strategie SEO e per aumentare il loro impatto positivo vanno usate, se possibile, tutte insieme nella stesura di un contenuto.

Ma ricordiamoci anche sempre, che ad una strategia SEO va sempre affiancata l’ottima qualità di un contenuto che deve essere esauriente e completo nel dare la risposta ad un problema/ricerca di un utente web.

Strategia SEO e contenuti restano sempre quindi i migliori alleati per aumentare la visibilità di una pagina web essendo le caratteristiche primarie che Google ricerca negli articoli quando si appresta a posizionarli sul motore di ricerca.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *