Ecommerce manager: chi è e cosa fa lo specialista del commercio online

Ecommerce manager: chi è e cosa fa lo specialista del commercio online

Fra le figure professionali emergenti nell’ambito dell’economia digitale quella dell’Ecommerce Manager è senza dubbio fra le più apprezzate, e vista la crescita costante dei negozi online, anche fra le più richieste.
Questa figura è considerata indispensabile per far crescere le imprese e sono in tante le aziende che affidano a questo professionista la le scelte strategiche del loro ecommerce, perché assumersi la responsabilità di scelte complesse richiede tempo e competenze specifiche legate al marketing e altri ambiti inerenti lo sviluppo del business. Vediamo nel dettaglio chi è l’Ecommerce Manager e cosa fa nello specifico.

Chi è l’Ecommerce Manager

L’e-commerce manager è una figura dalle varie sfaccettature, tutte mirate a sviluppare e incrementare la vendita onlinee  consequenzialmente il fatturato del ecommerce che segue. Le sue competenze permettono di definire e pianificare con cura gli obiettivi di vendita e creare una strategia ad hoc per poterli raggiungere.

Fra i suoi compiti principali vi è quello di gestire il team di lavoro, da coloro che sviluppano il sito web a chi si occupa delle campagne di marketing, fino al personale e all’assistenza clienti. La sua gestione è dunque a 360 gradi e nel suo concetto di responsabilità sono incluse tutte le attività che portano le vendite al rialzo.

La visione generale dell’ecommerce che deve gestire gli permette di guidare ciascun componente a dare il meglio di se per perseguire gli obiettivi prefissati. Fondamentali nel suo lavoro sono i dati, che vengono analizzati le recensioni e i feedback dei clienti, ma anche con strumenti di analisi dati scelti ad hoc tra quelli presenti sul mercato, e attraverso le statistiche.

La figura che svolge la professione di ecommerce manager in genere tende a considerare il sito che gestisce come una sua creatura e prende l’incarico di portarla in alto con grande responsabilità e impegno.

La vendita non è mai un caso, essere pronti a ricevere una vendita dalla nostra piattaforma online uguale. Accompagnare il cliente correttamente al checkout è il mantra da seguire e perpetrare.

Vuoi iniziare fare sul serio con il tuo ecommerce? Clicca su ecommerce manager!

Qual è il compito dell’ecommerce manager

Il compito principale dell’eCommerce manager è quello di aumentare le vendite online, obiettivo che non sempre è non facile da raggiungere, vista la grande quantità di piccole e medie imprese presenti in Italia e nel resto del mondo.

La funzione di questa figura sta soprattutto nella sua capacità di captare le tendenze del mercato digitale, consentendo all’azienda che gestisce di essere sempre aggiornata sulle novità che offre il settore e quindi di stare al passo con i tempi.

In questo modo possono esserci molte più opportunità per far crescere il business. Il responsabile deve dunque capire quali sono gli indicatori di performance da tenere sotto controllo riguardo l’azienda che deve gestire, per cui deve fare attenzione a scegliere prodotti o servizi da mettere in vendita, come organizzarla e quali campagne di web marketing creare per promuovere il business.

La complessità di questa professione verte, come è chiaro, in modo particolare su due aspetti: il tipo di prodotto che tratta l’azienda da gestire e le competenze digitali per dare vita a progetti mirati all’aumento delle vendite. Attorno a questi due aspetti ruota dunque il successo dell’ecommerce, e il manager deve coordinare tutte le risorse che ha a disposizione per arrivare al traguardo stabilito.

Quali competenze deve avere l’e-commerce manager

Il professionista che desidera svolgere questo ruolo deve essere in possesso di competenze e conoscenze diversificate, determinanti per favorire la crescita digitale dell’azienda che deve curare e gestire. Per cominciare, deve possedere spiccate competenze di analisi, necessarie per lavorare con profitto su tutti gli indicatori di performance dell’ecommerce e per comprendere pienamente come vanno le vendite.

Inoltre, il ruolo dell’ecommerce manager deve rispecchiare la brand awareness di un’azienda, per cui deve essere in possesso di competenze tecniche adeguate. Nello specifico, deve possedere conoscenze di economia o meglio ancora di marketing, oltre che ulteriori aspetti tecnici come le strategie SEO e social, imprescindibili per un direttore di un ecommerce.

Avere altre competenze come conoscenze di web design, programmazione e content marketing è ancora meglio per chi va a ricoprire questo ruolo, poiché si tratta di materie che facilitano il percorso dell’eCommerce Manager verso il coordinamento del team.

Conoscere i canali per generare traffico, come muoversi nel mobile marketing e nel social media marketing, o ancora giostrarsi al meglio nel campo dell’e-mail marketing è certamente un vantaggio per chi ricopre un ruolo di così elevata responsabilità.

Un altro requisito necessario per svolgere il ruolo di direttore del commercio online al meglio è la capacità di sapersi imporre sul team di persone che deve coordinare, così come su fornitori, programmatori, ma anche su altre figure oltre quelle che svolgono il lavoro digitale, come gli operatori della logistica e i fotografi.

Se hai bisogno di realizzare la tua nuova piattaforma di vendita? clicca su Realizzazione E-commerce che vendono

Su cosa si basa il successo di eCommerce Manager

Un eCommerce Manager di successo si distingue per alcune capacità specifiche, competenze che possono essere acquisite con una laurea in Economia, in Informatica, in Scienze della Comunicazione ad indirizzo marketing digitale, ma non è comunque obbligatorio possedere un titolo universitario.

Competenze (know how), abilità (skills) sono alla base del successo in qualunque progetto, perché dovrebbe essere diverso questa volta?

Giocano un ruolo determinante l’intuito e la creatività della persona che va a ricoprire il ruolo di ecommerce manager, e l’essere stati a contatto con svariate realtà. Le esperienze diversificate creano un bagaglio formativo notevole che permette al direttore dell’eCommerce di mettere al servizio dell’azienda per cui lavora tutto ciò che ha imparato e di cui ha fatto tesoro.

Aver lavorato per diverse realtà vuol dire essere stati a confronto con diversi mondi di commercio online, che anche se accomunati dalle vendite sul web, differiscono per il tipo di prodotto da vendere, l’impatto sui consumatori, la gestione di aspetti pratici come la consegna, la logistica e molto altro.

E’ importante sottolineare che non ci sono tempi o titoli accademici stabiliti per poter diventare ecommerce manager esperti, perché come già detto sono tanti i fattori a determinare le capacità di questa figura. Il settore è comunque in costante evoluzione e non  si può mai dire di aver imparato tutto, perché spuntano sempre novità che aggiungono nuove competenze e fanno diventare ancora più performanti.

Quali strumenti e tool deve sapere usare l’Ecommerce Manager

Come sottolineato, l’ecommerce manager deve avere svariate conoscenze e competenze per gestire l’azienda online e aumentare la sua reputazione e di conseguenza deve saper usare alcuni strumenti.

Deve soprattutto conoscere gli strumenti di analisi che consentono di monitorare non solo le vendite, ma anche di capire l’andamento della piattaforma e delle campagne organizzate per aumentare le vendite.

Oltre a google analytics, HubSpot e altre piattaforme per l’acquisizione analisi dei  dati il direttore dell’eCommerce online deve anche conoscere il backoffice della piattaforma con cui è sviluppato il sito , così da potersi muovere a proprio agio all’interno del portale.

Le piattaforme (CMS) più usate per il commercio elettronico sono: Prestashop, Magento e Woocommerce.

Avere una certa familiarità con questi strumenti consentirà all’ecommerce manager di controllare l’andamento del business in maniera completa e di risolvere eventuali problematiche di poco conto.

Inoltre, questa figura come già anticipato sopra deve anche saper usare il software di CRM scelto dall’azienda per avere un servizio di assistenza preciso e qualificato. Inoltre, deve anche saper usare tool di email marketing (il più famoso al mondo Mailchimp) per inviare newsletter direttamente al target di riferimento del sito, oppure pianificare campagne di mailing strategiche con l’obiettivo di aumentare le vendite.

Sia che si tratti di etool gratuiti o a pagamento, un eCommerce Manager davvero professionale deve usare questi strumenti per comprendere meglio i comportamenti degli utenti iscritti al database che cliccano le mail, le aprono e leggono.

Alla luce di quanto detto, per chi è interessato alla professione di eCommerce Manager, deve sapere che è in rapida crescita e il mercato è alla ricerca costante di esperti che siano effettivamente in grado di gestire il business delle vendite online e di muoversi con destrezza nel mondo digitale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.