Inbound Marketing: cos’è e come si relaziona al Funnel Marketing

processi di web marketing
by

Inbound Marketing significato

Inbound Marketing è un termine che comparve nel 2005 dalle dichiarazioni di HubSpot, un’azienda americana che produce software per il marketing, la quale lavorando su vari progetti legati alla visibilità dei siti web tra i motori di ricerca, decise di denominare “Inbound”, tutti quei processi di marketing orientati a rendere noti i portali web su Google.

Inbound Marketing caratteristiche

L’Inbound Marketing è caratterizzato da una comunicazione democratica tra il web e l’utente: nonostante un sito possa essere presente su internet in diversi modi, pubblicizzato sui social network, con i banner o con una Landing Page, tale sito non costringe l’utente ad una comunicazione diretta, ma bensì prova a persuaderlo proponendogli dei contenuti mirati in base alle sue ricerche on line.

Inbound Marketing & Outbound Marketing differenze

L’Inbound Marketing rispetto all’Outbound Marketing è molto più ricco di contenuti e a differenza di quest’ultimo non contatta direttamente gli utenti provando a vendergli qualcosa, piuttosto lo coinvolge in un contesto multimediale più ampio e diversificato in cui le immagini, i video ed eventuali offerte promozionali o gadget in regalo, che riescono a catturare l’attenzione di molti utenti i quali diventano contatti di un sito, dunque Leads, e poi clienti.

Inbound Marketing strategie

Inbound Marketing strategy

Strategia e pianificazione metteranno il TURBO al tuo Business !

L’Inbound Marketing, tramite tutti gli strumenti digitali di oggi, e mirate strategie editoriali, prova a coinvolgere gli utenti rispondendo alle loro query, ovvero l’insieme delle parole chiave o keywords inserite sui motori di ricerca. Questo significa che l’Inbound Marketing coinvolge tutte le più note strategie di web marketing, tra cui la Seo, i Social Media, il Blogging, la Landing Page, la Call to action, il Form il CRM (Customer Relationship Management).

Tutte queste strategie compongono il cosiddetto Funnel Marketing, ovvero il ciclo d’acquisto che un brand on line dovrebbe attivare per fare diventare gli utenti dei veri veri e propri clienti fedeli e soddisfatti.

Inbound Marketing e Funnel Marketing: ecco come avvengono conversioni e vendite

L’Inbound Marketing non rappresenta altro che gli albori del Funnel Marketing, ovvero un tipo di marketing che prevede un ciclo d’acquisto con cui gli utenti di un sito web diventano contatti e poi clienti.

Inbound Marketing caratteristiche

L’Inbound Marketing è dunque l’insieme di tutti gli elementi che caratterizzano i prodotti multimediali presenti sul web, iniziando dai testi in ottica Seo (Search Engine Optimization), passando per le immagini, anch’esse ottimizzate tramite le keywords, ed esplicative dei concetti inerenti ai testi, e finendo ai banner promozionali e ai video che riportano al sito web di riferimento.

Tramite l’uso di tutti gli elementi sopra citati, il web interpella gli utenti dopo che questi hanno inserito le loro query on line, dunque l’Inbound Marketing e il Funnel Marketing sono a stretto contatto per la loro capacità di attirare le visite su un sito web, e renderlo popolare ad un target possibilmente scelto, o anche più ampio e generalizzato, qualora il sito non fosse di nicchia.

Inbound Marketing l’importanza dei contenuti

Il fatto che il web è ormai saturo di contenuti, spinge spesso gli aspiranti venditori virtuali, blogger o imprenditori del web a rivolgersi alle agenzie specializzate nel web marketing o a liberi professionisti che si occupano di Seo, Copywriter, Advertiser, in modo da posizionare il proprio sito web tra i motori di ricerca con le più accreditate parole chiave che siano coerenti con le ricerche effettuate dagli utenti in riferimento a determinati argomenti.

Quando un utente si interfaccia con un sito web trovato tra i risultati di ricerca, è importante che il sito sia in grado di far durare la sua permanenza sulle sue pagine web, il maggior tempo possibile, poiché Google premia quei siti che con i loro contenuti attendibili siano utili agli utenti, portando dunque tali siti in cima alla Serp, la classifica dei risultati del motore di ricerca che indicizza tutti i portali presenti in base a degli specifici parametri tecnici e contenutistici.

Inbound Marketing e Funnel Marketing prevedono dunque un ciclo d’acquisto le cui quattro azioni principali da mettere in atto sono: attirare, convertire, chiudere e deliziare.

Inbound e Funnel Marketing: attirare, convertire, chiudere, deliziare

Inbound Marketing e Funnel Marketing sono a stretto contatto per il fatto che il primo ha inevitabilmente creato il secondo, con quattro azioni specifiche in grado di generare profitto…

L’Inbound Marketing e il Funnel Marketing operano con modalità piuttosto strategiche nel campo del web marketing, queste strategie altro non sono che le famigerate quattro azioni del Funnel, ovvero Attirare, Convertire, Chiudere e Deliziare.

Funnel marketing o funnel di conversione

Ecco nello specifico in che cosa consistono le quattro azioni del Funnel Marketing:

Le 4 fasi del Funnel Marketing

Le 4 azioni del funnel marketing che fanno la differenza , tra un progetto che vende e un progetto in perdita per l’azienda che lo sponsorizza .

  • ATTIRARE: l’attenzione di un utente deve essere attirata iniziando dai risultati dei motori di ricerca, dove compaiono i vari siti web con l’anteprima dei testi, dunque un sito web, che sia un blog o un portale e-commerce deve essere creato in base al target di riferimento che si vuole coinvolgere con determinati contenuti. E’ necessario conoscere gli interessi degli utenti che rappresentano il proprio target, in modo da rispondere ai loro interessi e alle loro esigenze di ricerca. Per attirare l’attenzione del target, è importante il lavoro di scrittura dei contenuti, dunque il Copywriting, poiché la scelta degli argomenti e lo stile di scrittura sono fattori essenziali per far risultare un sito web affascinante, esteticamente gradevole, autorevole nelle informazioni fornite nonché utile per varie esigenze.

Attirare l’attenzione del target sui motori di ricerca è possibile effettuando insieme ad un buon lavoro di Copy, anche un buon lavoro con la Seo, il codice html e la Link Building.

 

  • CONVERTIRE: la conversione dei visitatori di un sito in contatti è un’operazione piuttosto importante per creare la cosiddetta Leads Generation, ovvero una lista di contatti raccolti per poter fornire loro le migliori informazioni nonché offerte commerciali di un e-commerce, che possono interessare e servire. Una strategia molto efficace per fidelizzare gli utenti, facendoli convertire in contatti di un sito, è quella di offrire loro un Freebie, ovvero una sorta di gadget gratuito, come ad esempio un e-book, che verrà fornito loro solo se disposti a lasciare i propri dati al sito web.

 

  • CHIUDERE: La chiusura del ciclo d’acquisto si verifica quando un contatto di un sito web diventa cliente acquistando un prodotto o un servizio dal portale, tale obiettivo non sempre è facile da raggiungere poiché vi sono attività commerciali on line che riescono ad emergere solo dopo molti mesi. Il negozio on line dovrà dunque essere monitorato con l’analisi dei KPI (Key Performance Indicator) che serve a controllare l’efficacia della strategia digitale usata per il proprio progetto on line.

 

  • DELIZIARE: si tratta dell’ultima azione del Funnel Marketing, ovvero quella di deliziare i clienti con promozioni e offerte commerciali che possano gratificare le loro aspettative ricordando loro che hanno fatto la scelta giusta nel diventare clienti di quel portale. L’invio di testi persuasivi tramite messaggi ed e-mail può portare alla fidelizzazione dei clienti e al rafforzamento della Brand Awareness, la notorietà del sito, dunque della Brand Reputation, la reputazione del sito.

Inbound Marketing e Content Marketing sono la stessa cosa ?

Molto spesso, soprattutto in Italia, si fa confusione tra Inbound Marketing e Content Marketing: in realtà il primo coinvolge il secondo, risultando entrambi un connubio essenziale alla vendita on line. E’ bene chiarire che l’Inbound Marketing funge da progetto di marketing tout court, in cui rientra la scelta o l’ideazione del prodotto e servizio da vendere, la selezione dei canali di vendita e dei responsabili a tale attività, la gestione del rapporto con i clienti (CRM), la creazione di una strategia promozionale e di Content Marketing.

Il Content Marketing

Il Content Marketing rappresenta tutti i contenuti che vengono scritti per dare valore al proprio progetto di Inbound Marketing, dunque contenuti che fanno riferimento alle caratteristiche di ciò che si vende, nonché alle eventuali problematiche che i clienti possono riscontrare.

In questo ambito rientrano dunque gli e-book, le guide, le infografiche, i video-tutorial; molto spesso tutti questi elementi possono essere utilizzati anche nella strategia promozionale che pubblicizza il proprio sito web attraverso modalità di linguaggio e di comunicazione che fanno leva direttamente a specifiche esigenze del proprio target.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *